Home Attualità CGIL : finisce a spintoni. Negata la parola a Cremaschi
CGIL : finisce a spintoni. Negata la parola a Cremaschi

CGIL : finisce a spintoni. Negata la parola a Cremaschi

2
0

CREMASCHI CHIEDE DI PARLARE : FINISCE A SPINTONI

Negata la parola all'esponente della mozione "Il sindacato è un'altra cosa"


Questa mattina Giorgio Cremaschi insieme a molti militanti sindacali che fanno riferimento alla mozione congressuale " Il Sindacato è un'altra cosa" hanno chiesto di poter intervenire all'incontro organizzato dalla CGIL dal titolo "Estendere gli accordi su democrazia e rappresentanza a tutti i luoghi di lavoro".

"L'accordo sulla rappresentanza sta distruggendo la Cgil – ha spiegato Cremaschi – oggi è San Valentino ma è anche il trentesimo anniversario del decreto Craxi che abolì la scala mobile e questo accordo è altrettanto grave come quello di 30 anni fa".  Cremaschi ha poi denunciato come "A questa assemblea non è stata invitata la Fiom, chi non ha firmato l'accordo è un'assemblea assurda riservata a coloro che sono per il sì"

Il servizio d'ordine della CGIL, in presenza della segretaria Susanna Camusso,  " ha reagito con violenza fisica per impedire anche solo la nostra richiesta di intervento. Per cui noi presenteremo una denuncia alla Procura della Repubblica – ha aggiunto – perché siamo stati estromessi».

«Anche la Camusso è responsabile, le abbiamo chiesto di potere intervenire e non ha fatto nulla», ha concluso Cremaschi.

A Cremaschi è giunta la solidarietà del Segretario della FIOM Maurizio Landini che, pur specificando che non è stata la FIOM ad organizzare la contestazione, ha dichiarato : "Gli spintoni sono sbagliati- aggiunge- ma lo è anche una gestione autoritaria della Cgil. Cremaschi è un dirigente nazionale della confederazione, perchè non farlo parlare? Consideriamo grave e preoccupante che a un componente del Direttivo nazionale della Cgil e primo firmatario della mozione congressuale 'Il sindacato e' un'altra cosa', sia stata negata la parola"

A chi paventa una scissione della CGIL, anche dopo il recente abbandono del Vice Presidente del Direttivo Nazionale Maurizio Scarpa, Cremaschi risponde " Noi siamo impegnati nel congresso con la nostra mozione, nessuna scissione quindi ci devono cacciare".

 

 


 

(2)

LEAVE YOUR COMMENT

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Vai alla barra degli strumenti