Home Cultura FestAmbiente 2014 : ci sarà anche Libera.Tv
FestAmbiente 2014 : ci sarà anche Libera.Tv

FestAmbiente 2014 : ci sarà anche Libera.Tv

0
0

Vieni a trovarci a FestAmbiente !

LiberaRete e Libera.Tv partecipano al fesival di ecologia, solidarietà e cultura


Logo FestAmbienteDall’8 al 17 agosto 2014 torna FESTAMBIENTE; il festival nazionale a impatto zero di Legambiente, uno dei maggiori appuntamenti europei dedicati all’ecologia e alla solidarietà giunto alla sua 26°edizione.

LiberaRete sarà a Rispescia, nel cuore del Parco regionale della Maremma e a pochi chilometri da Grosseto, presso il Centro nazionale per lo sviluppo sostenibile “Il Girasole”, con un proprio stand dal 13 al 17 agosto per fornire informazioni sulla propria attività associativa, sulla piattaforma Social Web Tv LiberaTv e per documentare dibattiti e azioni di Legambiente.

Essere presenti a Festambiente rappresenta per la nostra organizzazione una chiara manifestazione dell’impegno profuso da anni nella denuncia e divulgazione di temi e notizie che riguardano la tutela e la salvaguardia dell’ambiente. Condividiamo con Legambiente gli stessi principi etici e morali che muovono ogni giorno coraggiosi cittadini nella lotta all’abusivismo edilizio, nella solidarietà e nella difesa dell’ambiente e del territorio. Battaglie versate a smascherare azioni criminali e a contrastare ogni forma di illegalità ambientale. Azione e informazione sono dunque le parole chiave che qualificano la nostra attività associativa, quotidianamente impegnata a dare voce a chi una voce non la ha, e a fare luce su argomenti considerati “scomodi” dai governi e spesso non trattati dagli organi di informazione ufficiale.

Insieme a Legambiente la nostra associazione è stata parte, negli scorsi anni, della campagna contro le centrali a carbone diffondendo, tramite la nostra presenza su Libera.Tv ma non solo, le notizie e le opinioni di chi sul territorio, da Saline Joniche a Porto Tolle, e da livello nazionale si batte contro questa “sporca” energia. Quest’anno abbiamo anche aderito al Coordinamento Nazionale Siti Contaminati impegnandoci a dare informazioni su come l’ambiente ed il lavoro sono spesso messi a rischio dagli stessi interessi politici ed economici. Abbiamo sostenuto la lotta di chi a Taranto ( come i Verdi o Peacelink) si battono per ottenere verità, salute e giustizia dall’ILVA e da chi ha permesso la tremenda devastazione ambientale che subisce quella città. Ed ancora, proprio nelle ultime settimane ci siamo impegnati a denunciare (ad esempio tramite la recente intervista a cura di Jacopo Venier a Marica Di Pierri e Salvatore Altiero dell’Associazione A Sud) le ambiguità del governo Renzi sui temi ambientali ed i pericoli contenuti nel decreto bonifiche. Un decreto di cui si parla poco e che nasconde fra le sue pagine inquietanti e poco noti accordi fra imprese e politica. Un’intervista che riporta all’attenzione del pubblico e della rete un’emergenza per popolazione e territori che rischia di finire nel baratro delle varie speculazioni con gravi conseguenze per la salute dei cittadini e del territorio.

Abbbiamo fatto quello che potevamo con i mezzi che abbiamo perchè riteniamo un dovere imprescindibile informare correttamente le persone per creare uno stato di coscienza forte e autonomo capace di reagire alle azioni illegali e irresponsabili d’imprese industriali che ogni giorno mettono in serio pericolo il nostro futuro. Il rispetto dei diritti a vivere in un ambiente salubre e a non essere esposti a contaminazione ambientale, alla salute e quindi alla vita sono argomenti che devono necessariamente tornare ai primi posti dell’agenda politica nazionale.

Se vorrai venirci a trovare al nostro stand potrai informarti meglio sulle attività di LiberaRete, su come funziona Libera.Tv e sul resto delle nostre attività.

Ti aspettiamo!!

(0)

LiberaRete Associazione di Promozione sociale LiberaRete

LEAVE YOUR COMMENT

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Vai alla barra degli strumenti