Home Territori Lombardia MILANO : alla Scala va in scena l’AMIANTO

MILANO : alla Scala va in scena l’AMIANTO

418
2

MORTI PER AMIANTO AL TEATRO LA SCALA DI MILANO

Michele Michelino CUB

MORTI PER AMIANTO AL TEATRO LA SCALA DI MILANO – Questa l’opera che la Confederazione Unitaria di Base ha rappresentato in Piazza della Scala in occasione della I° per ricordare gli oltre 4000 morti in Italia per amianto e gli 8 lavoratori del Teatro più famoso del mondo. Un siparista, un macchinista, un vigile del fuoco, un falegname, una cantante lirica, queste le voci sulle croci esposte in piazza che i colleghi e amici vogliono ricordare e per i quali è partito un processo in cui sono imputati gli ex sindaci della città e gli ex dirigenti del Teatro. Daniela TrollioAsbestosi è il nome del male che colpisce chi ha inalato le fibre di amianto che erano abbondantemente presenti nel Teatro La Scala sino a 15 giorni fa come dice uno dei lavoratori presenti al presidio. In un Paese che perde oltre 1000 lavoratori all’anno sul lavoro, la sicurezza rimane un tema ignorato e non considerato importante per la salute di chi lavora e chi di vive, come Taranto insegna. Musica, impressioni e interviste al presidio in una piazza gremita per lo più di forze dell’ordine.

Interviste di Alfredo Comito a : Michele Michelino della CUB, Daniela Trollio (Comitato per la difesa della salute sul Lavoro), Luca Paindelli (Fronte Popolare)


 

BASTA MORTI PER AMIANTO

Basta Amianto CUBNelle aziende, la subordinazione di Ambiente e salute al profitto è sempre stata contrabbandata per nobile difesa dell’occupazione; ma questo non ha salvato i posti di lavoro di quei lavoratori esposti per anni alle fibre assassine dell’amianto, senza informazione e senza tutele.

La CUB si è costituita parte civile in numerosi procedimenti per ristabilire verità e giustizia per quei lavoratori le cui vite, e quelle delle loro famiglie, sono state rovinate perché asservite agli interessi del profitto.

Alcuni di questi casi sono: l’Eternit di Casale Monferrato e Siracusa, la Franco Tosi di Legnano, la Olievetti di Ivrea, la FIAT di Arese (Alfa Romeo), la Fibronit di Pavia, la Scala di Milano ecc…

(418)

LiberaRete Associazione di Promozione sociale LiberaRete

Comment(2)

  1. Commuovente il discorso di Michelino ed il lancio di neri palloni,nell’aria blindata,di un’oligarchia che ha paura di pagare i suoi crimini!Appassionanti le parole d’ordine dei compagni del Fronte popolare!!!

LEAVE YOUR COMMENT

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Vai alla barra degli strumenti