Home Attualità Esteri IV Incontro di solidarità con il Venezuela – Intervista a Geraldina Colotti

IV Incontro di solidarità con il Venezuela – Intervista a Geraldina Colotti

93
0

CARACAS CHIAMA !

La solidarietà italiana con il Venezuela in congresso a Lecce

Intervista di LiberaTv a Geraldina Colotti


 

Geraldina Colotti

Il Venezuela Bolivariano è costantemente minacciato perché incarna, insieme ai popoli antimperialisti, lo spirito della Resistenza. Perché pilastro dell’integrazione regionale (dall’ALBA al MERCOSUR) su basi solidali. Vogliono far girare indietro le lancette della Storia perché il Venezuela mostra ai popoli del mondo che c’è vita oltre il neoliberismo e l’austerità. Così assistiamo al fenomeno della ‘solidarietà di ritorno’: la Rivoluzione Bolivariana che sbarca in Europa attraverso l’avanzata di alternative popolari che si ispirano alle idee di solidarietà, complementarietà e amicizia tra i popoli, non a caso, proprie dei movimenti bolivariani in America Latina. Un’opportunità da cogliere anche nella, por ahora, serva Italia sotto il tallone della Banca Centrale Europea, della NATO e degli USA.

Sostenere la Rivoluzione Bolivariana, significa realizzare il sogno del Comandante Chávez per il Venezuela e per il mondo.

Rete Caracas Chiama


COMUNICATO STAMPA

Rete Salentina Caracas chiama il Salento risponde

Caracas Chiama - Incontro a LecceIl 15, 16 e 17 Aprile 2016 si terrà nel Salento, a Lecce, il “Quarto Incontro Italiano di Solidarietà con la Rivoluzione Bolivariana del Venezuela”.
L’evento è promosso dalla Rete Salentina “Caracas ChiAma” e dalla Rete Nazionale Caracas Chiama ha registrato numerose adesioni provenienti dal mondo della politica, dell’associazionismo e del lavoro.
L’evento ha lo scopo di riflettere su alcuni temi cari all’America Latina al fine di contribuire alla tessitura di reti solidali, tanto sul piano internazionale quanto sul piano locale.
In un momento storico assai importante in cui una crisi di sistema colpisce non solo il Venezuela e l’America latina, ma tutto il mondo, Europa e Italia comprese, l’evento si pone altresì come obiettivo quello di promuovere la possibile costruzione di relazioni istituzionali e commerciali che rispondano a principi etici di solidarietà, giustizia ed equità tra comunità territoriali, aziende che operano sul nostro territorio e il Venezuela.
L’incontro commemora il 14° anno del Trionfo civico militare sul colpo di Stato del 2002.
Si svilupperà in tre giornate e avrà come filo conduttore il tema “Potere Popolare e Democrazia Partecipata”. Inizierà Venerdì 15 Aprile, dalle ore 16.00 per concludersi la mattina di Domenica 17 Aprile. Sede dell’iniziativa sarà il Centro Sociale occupato “Terra Rossa”, ubicato in Via Franco Casavola.

In dettaglio i lavori saranno articolati secondo il seguente calendario :
Venerdì 15 Aprile, dalle ore 16.00 – Apertura dei Lavori
Introduzione: Fabio de Nardis (docente di Sociologia Politica), Federica Zaccagnini (Economista dell’Ambiente e dello Sviluppo).
Interventi internazionali: Julián Isaías Rodríguez Díaz – Ambasciatore della Repubblica Bolivariana del Venezuela in Italia, Orietta Caponi – Ambasciatrice della Repubblica Bolivariana del Venezuela in Bulgaria, Gustavo Rodríguez Barreto – Coordinadora Simón Bolívar Caracas, Juan Miguel Díaz Ferrer – docente di filosofia all’Università pubblica di Mosca e all’Istituto Superiore di Relazioni Internazionali de La Habana.
Conclude Michele Carducci, ordinario di diritto costituzionale comparato
Sabato 16 Aprile,
Ore 9.30 – Relazioni tematiche

Introduce e coordina – Ada Donno
Femminismo rivoluzionario – Elena Linarez movimento delle mujeres di Caracas gruppo femminista Clara Zetkin
Governo partecipato dei Comuni – Geraldina Colotti, direttrice di Le Monde Diplomatique, scrittrice e giornalista de Il Manifesto
Potere Popolare e Lotta di classe – Carlo Formenti, Docente di Sociologia
Ecosocialismo – Marinella Correggia, Eco-attivista contro le guerre, scrittrice e giornalista

Ore 15.30 – Tavoli tematici di discussione sui temi oggetto dell’incontro (Lavoro e fabbriche recuperate; Ecosocialismo; Femminismo rivoluzionario; Governo partecipato dei Comuni).
Ogni tavolo vedrà la presenza di un facilitatore e sarà composto da intellettuali, attivisti, lavoratori, amministratori e chiunque sia interessato. Con lavoratori e lavoratrici della Rimaflow, Cobas Brindisi, USB Taranto, Sfruttazero Bari e Nardò, Casa delle Agriculture Tullia e Gino, NAC Brindisi, Comitato No Tap, Alfredo Melissano per il comitato intercomunale Galatina No-Triv, Coop. sociale Made in dignity Sud Sud Commercio equo e solidale, Mujmunè, Cianfrusoteca
Movimento Cassaintegrati Telcom Ostuni, Cianfrusoteca, Anpi Lecce, La Casa delle Donne Lecce, Arci Lecce, Forum Ambiente e Salute, Ross@ Puglia, Forum de las mujeres Latino America, Rete Territoriale dei Conflitti, Università Popolare Asylum

aderiscono con delibera i Comuni di Salice Salentino, Melpignano, Tricase, Carpignano, Copertino, Poggiardo…altri arriveranno nei prossimi giorni.

17 Aprile – ore 9.30: Geraldina Colotti coordina, restituzione all’assemblea dei lavori dei tavoli tematici; discussione e proposte operative.

(93)

LEAVE YOUR COMMENT

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Vai alla barra degli strumenti