Home Idee Materiali L’Internazionale Comunista

L’Internazionale Comunista

63
1

NUOVE RICERCHE E AUDIOVISIVI STORICI

Libera.Tv ha registrato la conferenza che si è tenuta presso l’AAMOD a Roma alla presenza di Serge Wolikow autore della ricerca


 

Logo-libro-Serge-WolikowIn occasione dell’uscita dell’edizione italiana del volume di Serge Wolikow, L’Internazionale comunista. Il sogno infranto della rivoluzione mondiale (Roma, Carocci, 2016), una discussione sullo stato attuale delle ricerche sulla III Internazionale e la storia del comunismo novecentesco e sull’importanza delle fonti audiovisive nella ricostruzione di una vicenda centrale nella storia del XX secolo.

Creare un partito mondiale della rivoluzione in grado di consentire al proletariato di conquistare il potere nei diversi paesi: è questo il disegno della Terza Internazionale, fondata all’indomani dell’immane massacro della Prima guerra mondiale e dopo che la Rivoluzione russa dell’ottobre 1917 aveva mostrato la via ad una rivoluzione socialista da realizzare in tempi brevi. Il saggio di Wolikow ricostruisce la storia dell’Internazionale comunista dalla sua nascita a Mosca nel 1919 fino allo scioglimento nel 1943 e analizza l’evoluzione del progetto fallito di trasformazione globale del mondo contemporaneo.

Introduce:
Vincenzo Vita (presidente della Fondazione AAMOD)

Intervengono:
Marco di Maggio (Sapienza Università di Roma, “Historia Magistra”)
Angelo d’Orsi (Università di Torino, direttore di “Historia Magistra”)
Alexander Höbel (Università di Napoli Federico II, “Marxismo Oggi”)
Serge Wolikow (Université de Bourgogne, Fondation Gabriel Péri)

Proiezioni di brani di:
Palmiro Togliatti, rapporto al VII Congresso del Comintern (1935)
Marcel Cachin, discorso al VII Congresso del Comintern (1935)

Promuovono:
Fondazione AAMOD, Historia Magistra, Marxismo Oggi                                                                                                                                                                 Lunedì 18 aprile 2016

 

(63)

Comment(1)

LEAVE YOUR COMMENT

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Vai alla barra degli strumenti