Home Idee Memoria Primavalle: una emarginazione voluta da Mussolini

Primavalle: una emarginazione voluta da Mussolini

121
0

Racconti resistenti:

un evento che si ripete da nove anni

in quel quartiere nato durante il fascismo


 

Primavalle: la falsa leggenda metropolitana
Primavalle una emarginazione voluta da Mussolini

Tante legende metropolitane ci raccontano dei benefici che il popolo italiano ha goduto durante il fascismo, ed una di queste leggende è la realizzazione di case popolari dove, nel caso di Primavalle la propaganda fascista la spacciò come un grande evento di benessere per quella parte di popolo romano, come ci raccontavano i filmati dell’istituto luce. In realtà il nuovo quartiere nasce perché Benito Mussolini volle realizzare via della conciliazione e per costruire quella grande opera ha smantellato tutte quelle case che si trovavano in quel luogo e quindi tutta quella popolazione che da generazioni ci si trovava,  fu deportata in parte a Valle Aurelia (alle vecchie fornaci), ma per la stragrande maggioranza gli fu costruito l’allora nuovo quartiere allora praticamente sito ai confini di Roma.

Claudio Ortale  racconta in maniera dettagliata sia la storia del quartiere e sia le iniziative intitolate “Racconti Resistenti” che da nove anni vengono organizzate dal circolo di Rifondazione Comunista di Primavalle in occasione di ogni 25 Aprile in quella piazza dove nel 1944 undici borgatari  furono presi e portati alle Fosse Ardeatine 

 


 

 

(121)

LEAVE YOUR COMMENT

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Vai alla barra degli strumenti