Home Cultura Cinema 1968 – CINEMA : A VENEZIA SCOPPIA LA CONTESTAZIONE – Immagini storiche

1968 – CINEMA : A VENEZIA SCOPPIA LA CONTESTAZIONE – Immagini storiche

49
0

IL FESTIVAL DEL CINEMA TRAVOLTO DALLA CONTESTAZIONE

Cesare Zavattini portato via di peso delle forze dell’ordine

Articolo di Pietro Venier

Immagini del Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico


 

 Contestazioni 1968 venezia 2Il ’68 italiano fu anche questo. La plateale contestazione del Festival del Cinema di Venezia. Le straordinarie immagini pubblicate dall’Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico ci restituiscono parte delle emozioni di allora. Gli studenti, come era già successo a Cannes durante il Maggio francese, contestarono il Festival accusato di avere mantenuto lo statuto fascista e di operare secondo logiche borghesi. Usciti dai cineforum degli anni ’60 questi intellettuali contro il sistema volevano rivoluzionare anche i riti di quell’arte che tanto aveva contribuito alla diffusione delle idee che stavano esplodendo nel ’68. Chiedevano l’autogestione del festival, la fine dei premi e l’accesso gratuito alle sale perchè “E’ necessario strappare la maschera della Borghesia, anche con il pugnale della macchina da presa” come disse allora Goffredo Fofi che divenne poi critico cinematografico. Con loro anche molti cineasti che misero in discussione la direzione di Luigi Chiarini tra loro Pasolini, Zavattini, Ferreri, Pontecorvo, Maselli, Gregoretti. Ne nacque la contestazione alla inaugurazione con un corteo per le calli e poi l’occupazione della sala Volpi dove cominciò una sorta di “controfestival”. La loro iniziativa però avrebbe trovato una risposta dura e repressiva. Cariche tra le calli di Venezia come mai se ne erano viste prima. Agguati dei fascisti ai contestatori che cercavano scampo dalla polizia e persino l’episodio, qui documentato, di Cesare Zavattini che viene portato via a peso dalla polizia. Non tutti seguirono i contestatori e lo stesso Pasolini si schierò duramente contro il boicottaggio delle proiezioni. Questo episodio di contestazione resterà, anche per questo, impresso nella memoria collettiva degli intellettuali italiani e cambierà per sempre la Mostra. Il ’68 culturale riemerge anche da queste immagini recuperate che ci restituiscono un mondo in lotta capace di passione e visione.

 

 

(49)

tags:

LEAVE YOUR COMMENT

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Vai alla barra degli strumenti