Home Cultura Cinema I FIGLI DELL’ISIS : Un documentario racconta il destino dei bambini dello Stato islamico

I FIGLI DELL’ISIS : Un documentario racconta il destino dei bambini dello Stato islamico

54
0

QUANDO FINISCE UNA GUERRA? L’Iraq dopo la sconfitta dell’ISIS

Nel documentario “Isis, Tomorrow. The lost souls of mosul” presentato al Festival di Venezia si racconta la difficilissma condizione dei “Figli dell’ISIS”. Una generazione senza futuro.

di Pietro Venier


 

Bambini isis iraqAndare oltre il confine. Il confine militare, politico, religioso che resta vivo anche dopo la sconfitta. E’ questa la sfida che Francesca Mannocchi e Alessio Romenzi hanno voluto accettare con il loro straordinario documentario “Isis, Tomorrow. The lost souls of mosul” presentato fuori concorso al 75° Festival di Venezia. Attraverso i loro occhi possiamo quindi incontrare quelle vittime di cui nessuno vuole parlare. I figli dell’ISIS, quei bambini nati nello Stato islamico ed allevati per diventare combattenti di una guerra santa che oggi sembra perduta. Rinchiusi nelle tendopoli nel deserto dell’Iraq sono oggi forse la sfida più difficile perche non sia persa la pace dopo aver vinto la guerra. Quali colpe portano se non quelle di essere nati nel posto sbagliato nel momento sbagliato? Chi saprà parlare ai cuori ed alle menti di questi disperati ? Questo non lo sappiamo ma dopo aver visto con i nostri occhi gli occhi di questi bambini sappiamo che quegli occhi interrogano anche noi, le nostre coscienze, le nostre certezze. Passare il confine significa inoltrarsi in un terreno sconosciuto e pericoloso dove non esiste il bianco ed il nero, dove le soluzioni sono semplici e complesse insieme, dove serve uno sguardo profondo ed aperto per scoprire la speranza in mezzo alla disperazione. Questo hanno fatto gli autori del documentario consegnando a noi uno strumento straordinario per uscire dall’ipocrisia e misurarci con la cruda realtà della guerra e delle sue terribili conseguenze.


Il documentario è stato presentato ufficialmente il 30 Agosto in sala grande alla 75esima Mostra Internazionale d’arte cinematografica di Venezia, in Selezione Ufficiale, Fuori Concorso.

Scritto e diretto da Francesca Mannocchi e Alessio Romenzi, che ne hanno curato anche la fotografia, con il montaggio di Emanuele Svezia e Sara Zavarise e le musiche originali di Andrea Ciccarelli. È una produzione FremantleMedia Italia con Rai Cinema, in coproduzione con Wildside, in collaborazione con Cala Filmproduktion e Bayerischer Rundfunk con Arte, prodotto da Lorenzo Gangarossa e Gabriele Immirzi


Da settembre partirà la tournée di proiezioni che sarà accompagnata dagli autori e da eventuali discussioni e dibattiti, grazie anche alla partnership con l’associazione Un Ponte Per… Organizzazione Non Governativa attiva Italia e in Medio Oriente dal 1991 con programmi di cooperazione, campagne di sensibilizzazione, interventi di peacebuilding e assistenza umanitaria. In particolare in Iraq, oggi, opera nelle aree liberate dall’ISIS fornendo assistenza sanitaria e sostegno psico-sociale, ricostruendo strutture scolastiche e sanitarie, promuovendo la coesione sociale. A questo fine ha aperto cinque centri giovanili (Officine di Pace): spazi di aggregazione dove giovani iracheni, siriani e curdi possono praticare pace e convivenza. La distribuzione del documentario sosterrà l’apertura di uno di questi centri a Mosul.


Per info : http://www.zalab.org/projects/isis-tomorrow-the-lost-souls-of-mosul/

(54)

tags:

LEAVE YOUR COMMENT

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Vai alla barra degli strumenti