Home Attualità Esteri IRAQ: Una iniziativa per difendere l’ecosistema del Tigri e UR la città più antica del mondo

IRAQ: Una iniziativa per difendere l’ecosistema del Tigri e UR la città più antica del mondo

79
0

L’IRAQ CHE NON TI ASPETTI

La società civile irachena mobilitata per difendere i siti archeologici e l’ecosistema del Tigri

Articolo di Pietro Venier

Video realizzato Arianna Pagani per l’Iraq Social Forum e diffuso da Un Ponte per…

 


Iraq Social ForumL’organizzazione internazionale di solidarietà Un Ponte per… ha diffuso nei giorni scorsi un video a sostegno della campagna del Iraq Social Forum per salvare UR: la più antica città del mondo. Questo insediamento risale al 4000 a.C e qui i sumeri hanno inventato la scrittura e scritto le loro leggi. Tutta la nostra civiltà ha un debito culturale enorme con la Mesopotamia. Eppure questa terra è minacciata. Le conseguenze della guerra sono state drammatiche ma oggi anche altri pericoli la minacciano. Nel 2016 Ur, Eridu e Uruk sono state inserite nel Patrimonio mondiale dell’Unesco ma questi siti archeologici rischiano predazioni e distruzioni anche a causa dei cambiamenti climatici. Uomo e natura, un tempo in equilibrio, oggi rischiano di cancellare i miracoli che hanno prodotto. Non solo i siti archeologci ma anche le importantissime paludi mesopotamiche sono a rischio. Paludi mesopotamiaQueste zone umide, che costituiscono un ecosistema  fondamentale per moltissime specie vegetali e animali, come i bufali d’acqua dolce e per migliaia di uccelli migratori, sono minacciate da dighe costruite sul Tigri, a migliaia di chilometri di distanza, da Turchia ed Iran. Per fermare questi pericoli si è mobilitata una parte importante della società civile irachena. Attivisti, attiviste e archeologi della URIM INITIATIVE vogliono difendere questo patrimonio con modalità partecipative ed uniscono le loro forze alla campagna Save The Tigris che difende le paludi ed il loro ecosistema. Noi possiamo fare molto. Prima di tutto conoscere questi problemi e poi metterci in contatto con queste persone che si stanno mobilitando nonostante i pericoli. Lanciare un Ponte come da sempre fa l’ONG (Un Ponte per…) che per prima ha scelto di operare in questo grande e sfortunato paese. E’ quindi per noi naturale diffondere questa campagna e chiedere a tutte ed a tutti di sostenerla.


 

www.iraqicivilsociety.org

(79)

tags:

LEAVE YOUR COMMENT

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Vai alla barra degli strumenti