Home Società Ambiente End The Cage Age: stop agli allevamenti in gabbia
End The Cage Age: stop agli allevamenti in gabbia

End The Cage Age: stop agli allevamenti in gabbia

25
0

Iniziativa europea contro gli allevamenti in gabbia

Parte la campagna lanciata da 100 associazioni per i diritti degli animali


end the cage age

In Italia sono tante e varie le associazioni che si battono per far sì che gli animali allevati per scopi alimentari vivano per lo meno in condizioni decenti. Sono anni che, ad esempio, l’ENPA si batte per far capire ai consumatori quanto l’allevamento in gabbia sia estenuante e distruttivo per i gallinacei e che gli attivisti di Animal Equality, si infiltrano di nascosto in veri e propri allevamenti degli orrori per filmare, documentare e portare alla luce le crudeltà commesse a creature inermi colpevoli solamente di possedere della carne appetibile commercialmente. Ora queste associazioni, tra loro estremamente differenti e con concezioni morali ed etiche e metodi di operatività spesso diametralmente opposte, hanno compiuto, forse, il passo definitivo verso la maturità e la piena coscienza dei propri mezzi.

È stata infatti costituita una cordata europea composta da 100 associazioni provenienti da 24 paesi differenti con lo scopo di migliorare la vita degli animali negli allevamenti in tutto il continente, eliminando l’uso delle gabbie. Associazioni tra le più eterogenee (In Italia ne hanno aderito 16 che spaziano dagli attivisti vegani radicali della succitata Animal Equality alla più istituzionale e decisamente meno radicale Legambiente) si sono prefissate questo ambizioso obbiettivo: far sì che finisca una volta per tutte l’epoca delle gabbie.logo end of cage

End The Cage Age è questo il titolo della raccolta firme europea per riuscire a presentare agli organi europei un’ICE, Iniziativa dei Cittadini Europei, un’importante strumento di democrazia partecipativa all’interno dell’Unione europea, grazie alla quale un milione di cittadini europei residenti in almeno un quarto degli Stati membri possono invitare la Commissione a presentare una proposta di atto giuridico ai fini dell’applicazione dei trattati UE.

L’obbiettivo è ambizioso, il milione di firme è un ostacolo non indifferente da sormontare (qui il link per poter sottoscrivere l’iniziativa) ed anche una volta presentata la proposta il percorso resta lungo e difficoltoso ma il primo passo le 100 associazioni, finalmente coscienti di sé ed unite per l’obbiettivo comune, lo hanno compiuto.

Per maggiori informazioni e sottoscrivere l’ICE: www.endthecageage.eu


(25)

LEAVE YOUR COMMENT

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Vai alla barra degli strumenti