Home Società Ambiente TAV – LE RAGIONI DEL NO : l’appello degli studenti per la manifestazione

TAV – LE RAGIONI DEL NO : l’appello degli studenti per la manifestazione

43
0

CON UN METRO DI TAV SI POTREBBE….

le ragioni di chi si batte contro la TAV spiegate in un video dagli studenti

Articolo di Pietro Venier


1 metro di TAVLe studentesse e gli studenti del movimento NO TAV hanno prodotto un breve ma efficace video che riassume le ragioni del NO. Si tratta di un video in animazione che mira ad attirare l’attenzione sull’enormità dell’investimento previsto per la realizzazione di un’opera considerata inutile sotto il profilo economico e dannosa sotto quello ambientale e della salute. In particolare colpisce l’immaginazione sapere quanto si potrebbe realizzare con le risorse necessarie a realizzare un solo metro di TAV. Con un solo metro di TAV si potrebbe intervenire su tantissime emergenze che affliggono la Scuola e per gli studenti questo è un dato non trascurabile. Un video insomma che fa pensare e che viene pubblicato sul canale Notav info perchè parte della campagna di mobilitazione verso la manifestazione nazionale che si terrà a Torino l’8 dicembre. Il movimento NO TAV ha infatti deciso di raccogliere la sfida della piazza lanciata da chi invece l’opera la vuole. Il 10 novembre infatti una composita coalizione (dal PD a Fratelli d’Italia) si è data appuntamento in piazza Statuto attorno allo slogan “Sì, Torino va avanti”. L’obiettivo era quello di entrare dentro le contraddizioni di un Governo che sull’opera ha due visioni opposte ed incompatibili. Da una parte il Movimento 5 stelle che da sempre si è schierato per il NO, dall’altra la Lega che invece vuole ad ogni costo la realizzazione della discussa infrastruttura. Il numero delle persone scese in piazza in seguito all’appello di sette donne e professioniste torinesi è stato significativo. Senza una risposta adeguata è infatti probabile che l’ago della bilancia possa passare dalla parte di chi oggi vorrebbe procedere. Anche perchè il Movimento 5 Stelle si è dimostrato più che disposto a dimenticarsi dei propri proclami elettorali come dimostrano i casi dell’Ilva di Taranto o della TAP. Per questo proprio in questo momento è fondamentale che le ragioni del NO siano conosciute e discusse e l’iniziativa degli studenti NO TAV porta il livello del confronto nel merito consentendo a tutti di comparare i dati ed i problemi di questo investimento che assorbe gran parte delle risorse a disposizione dell’Italia.

 

 

(43)

tags:

LEAVE YOUR COMMENT

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Vai alla barra degli strumenti