Home Attualità Esteri Venezuela: contro la speculazione e la guerra economica
//www.youtube.com/v/djKN99cQL2g?version=3&hl=it_IT&rel=0

Venezuela: contro la speculazione e la guerra economica

1.41K
0

Imprese chiuse, imprese espropriate

determinazione e rabbia del popolo contro la speculazione e al guerra economica


 

5 novembre 2013. Le situazioni sono diverse, ma gli elementi comuni evidenziano che si sta seguendo lo stesso ricettario elaborato dagli Chef di Quantico, sede della CIA, in Langley, Virginia vicino a Washington D.C., con la collaborazione dei loro confratelli della NSA, nella cosidetta Guerra Economica contro il Venezuela e con ciò che accadde in Cile, mesi prima della caduta e dell'assasinio del presidente Salvador Allende. Le realtà sono diverse, ma si stanno usando le stesse tattiche.

Scarsità di alimenti di prima necessità, scomparsa della carta igienica, accaparramento, che non solo deve essere punito con il sequestro della mercanzia, ma con l'arresto dei colpevoli a tutti i livelli, perseguire tanto coloro che eseguono come coloro che promuovono e pianificano. Occorre una profonda investigazione da parte del Sebin e dell'Intelligence Sociale, per neutralizzarli.

Il Governo Nazionale deve informare l'opinione pubblica, il popolo, sui meccanismi che stanno utilizzando i nemici pubblici, traditori della patria, nella Guerra Economica, per poter individuarli e fermarli. Un popolo informato è il migliore alleato di se stesso.

Esiste un evidente parallelismo, non ci sono spazi per i dubbi, siamo sotto attacco.

Come parte della reazione di fronte a questa situazione, c'è stata il 31 ottobre, la marcia contro la Corruzione, contro la Guerra Economica, convocata dalla Centrale Bolivariana Socialista dei Lavoratori, che è partita dalla Torre La Previsora e si è diretta verso la sede di Federcamera nella località di El Bosque, passando per la PDVSA nell'Avenida Libertador.

Innumerevoli le raccomandazioni al presidente Nicolás Maduro perchè si mantenga fermo nella lotta.

"Impresa chiusa, impresa espropriata" si è udito, tra i vari slogan scanditi durante la marcia. Come avviso verso coloro che pretendono di generare caos per destabilizzare il paese. 

Di fronte la sede della PDVSA, nell'Av. Libertador di Caracas, è sfilato un fiume umano che si dirigeva alla vicina sede di Fedecámaras, per protestare contro l'accaparramento dei beni, contro Federcámaras e contro la Guerra Economica che sta colpendo il popolo, parte della guerra di quarta generazione, con la quale le forze conservatrici cercano di ritornare al potere.


Fonte: http://www.aporrea.org/contraloria/n239314.html


 

VESTI LA DEMOCRAZIA E' UN FUCILE IN SPALLA AGLI OPERAI!!

(1409)

LEAVE YOUR COMMENT

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Vai alla barra degli strumenti